Lezione gratuita di Qigong – Ginnastica Energetica

Settimana Qi Gong per la malattia di Parkinson

L’Associazione ”EnergEtykanasce con lo scopo di diffondere metodologie integrate per il benessere della persona.

Tra le diverse attività che la nostra associazione promuove, c’è la diffusione della conoscenza e della pratica del Qi Gong, antica tecnica corporea, branca della Medicina Tradizionale Cinese.

Questa tecnica lavora per sviluppare ed aumentare l’energia all’interno del nostro corpo, tramite la pratica di esercizi basati sull’esecuzione di serie di movimenti e di posizioni sia statiche, sia dinamiche, che utilizzano tutte le variabili che un corpo può sperimentare, da forme supine, fino a lavori in stazione eretta.

Gli effetti che si possono ottenere con la pratica del Qi Gong sono molteplici, dal rilassamento psicofisico, quindi distensione a livello muscolare accompagnata da uno stato di benessere e serenità, al lavoro sul riallineamento posturale, sulla mobilizzazione delle articolazioni, sull’allungamento tendineo-muscolare.

Lavorando con la respirazione il Qi Gong agisce sugli organi interni, sulla regolazione del battito cardiaco quindi sulla pressione, con un conseguente effetto rilassante.

Studi scientifici hanno dimostrato l’efficacia del Qi Gong nell’affiancare le terapie convenzionali, in diverse patologie, sia su base psicologica che organica.

Diversi progetti sono stati svolti nell’applicazione della metodologia del Qi Gong in vari presidi medici e a Roma, presso il Policlinico Agostino Gemelli di Roma, tale pratica è applicata già da due anni, nel reparto di medicina integrata per le malattie oncologiche di tumore al seno, con un intervento svolto con incontri di circa 90 minuti, a cadenza settimanale.( cfr. Klein PJ,Schneider R, Rhoads CJ., QiGong in cancer care: a systematic review and construct analysis of effective Qiagong terapy. Support care cancer. 2016 Jul. PubMed PMID:27040419).

All’ultimo Congresso Internazionale organizzato, a Firenze, da: A.R.T.O.I (Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate), del novembre 2016, diverse sono state le relazioni sull’applicazione del Qi Gong e dei suoi effetti sul benessere della persona in ambito oncologico.

(Si vedano, ad esempio, in proposito gli interventi di: Ping Chung Leung, Medicina tradizionale cinese: prove di efficacia nella prevenzione e nella terapia oncologica; Maria Luisa Vocca, Attiviamo le nostre capacità naturali di autoguarigione attraverso la via del Qi Gong).

L’esperienza dell’Associazione EnergEtyka con la metodica del Qi Gong, svolto settimanalmente dai nostri utenti, già pazienti, affetti da malattia di Parkinson, presenta un’azione favorevole sulla gestione di alcuni sintomi quali: depressione, apatia, ansia, nonché sulla postura, sulla rigidità e sul tremore.

Oltre a ciò, il nostro studio ha cominciato ad osservare che le persone affette dalla malattia di Parkinson, che dedicano giornalmente, anche solo per pochi minuti, tempo ad esercizi specifici del Qi Gong, hanno maggiori benefici nelle aree sopra descritte rispetto a coloro che invece svolgono la “pratica” solo una volta alla settimana.(Cfr. Chun – Mei Xiao and Yong – Chang Zhuang Original Article in: Epidemiology Clinical Practice and Health: Effect of health Baduanjin Qigong for mild to moderate Prkinson’s disease, 2016-Geriatryc Gentology)

 

Analizzando e osservando il nostro lavoro quotidiano e i suoi effetti positivi abbiamo ritenuto di strutturare un progetto che avesse una modalità cosiddetta intensiva, con metodiche applicate giornalmente, nell’arco temporale di una settimana, all’interno della quale le persone potranno acquisire alcune tecniche di aiuto e supporto a tale malattia.

Pertanto organizziamo una “Settimana di Qi Qong per la malattia di Parkinson”, appunto della durata di una settimana, presso una struttura soggiorno che possa essere accogliente per la realizzazione del lavoro nella sua completezza.

Durante la settimana verranno proposti anche momenti di confronto sul lavoro svolto e con il consenso dei partecipanti, verranno raccolte opinioni ed esperienze, documentate con supporti audiovisivi, per finalità di studio e ricerca.

L’attività sarà svolta in gruppo e diretta da operatori “Qi Qong”, formati ed esperti del settore.

Il gruppo, per la pratica del Qi Gong, prevede da un minimo di 10 ad un massimo di 20 persone, senza limite di età, che, seppur affetti da tale patologia, dovranno essere autosufficienti.

La struttura prescelta, nella regione Sardegna, Golfo di Orosei (Nuoro), è la rinomata “Cala Ginepro Hotel Resort”, ideale sia per i partecipanti al progetto stesso, sia per i loro accompagnatori, potendo godere del mare e della natura in pieno relax, con molteplici attività proposte in spiaggia e nei numerosi impianti sportivi, con un programma di animazione ed una Spa con diversi percorsi benessere, con eventualità di svolgere escursioni da scegliere sul posto.

Programma dal 12/9 al 19/9

Il giorno dell’arrivo, dalle 18.00/19.30, presentazione progetto e primi esercizi di scioglimento e sensibilizzazione.

Dal 13/9 al 18/9 gli orari della “giornata tipo” saranno i seguenti:

Colazione 7.30/10.00

10.15/12.15 : Attivita Qi Gong

Pranzo12.30/ 14.00

16.30/18.30: Attività Qi Gong

Cena 19.30/21.00

21.30/22.00: Tecniche di rilassamento

Ultimo giorno dalle 10.15 alle 12.15: Conclusione e autovalutazione

Le sessioni di Qi Gong saranno guidate da:

Tiziana Michelangeli: formazione in Qi Gong, ginnastica posturale (CONI), ginnastica Dolce, Yoga per la terza età, Tuina, Shiatsu Namikoshi.

Barbara Padoan: formazione in Qi Gong, massofisioterapista, Shiatsu Namikoshi, Cranio Sacrale.

Le adesioni dovranno pervenire entro il 30/7/2017 tramite mail (associazioneenergetyka@gmail.com)

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Barbara Padoan cel.3398876369